ERRORI

… i nostri alleati per crescere !

⏳Tempo di Lettura  2min 32s  ⏱️

“Se non fai errori, stai lavorando su
problemi che non sono abbastanza difficili. 
E questo è un grosso errore. ”
Frank Wikzek


Chi di noi non ha mai udito almeno una volta :
Sbagliando si impara oppure Sbagliare è umano perseverare è diabolico ” .

Molte di queste frasi, racconti e insegnamenti nel corso del tempo hanno
istallato nella nostra cultura la convinzione ‘errata’ che
non bisogna mai commettere degli Errori .

Fateci caso,
Fino a pochi anni fa i compiti dei bambini delle scuole elementari erano
corretti con la classica matita rossa e blu:
il colore rosso indicava gli errori meno gravi, il blu quelli gravi e gravissimi.
creando inconsciamente “ sensi di colpa e afflizione ”.

Crescendo, alla maggior parte di noi non sono mai stati offerti strumenti per
comprendere e gestire eventuali errori.
Anzi molti dei professori, dei familiari, dei catechisti,
degli amici più grandi, dei dietologi ecc.
ci hanno insegnato ad attribuire alla parola ‘Errore significati negativi come : 
fallimentoinefficaciainadeguatezzapauraincapacità .

Tutti paroloni che in qualche modo nel processo della crescita
hanno interagito con il subconscio,
alimentando l’idea di non essere mai all’altezza . 

L’altra faccia dell’errore .

la scienza ci avverte che solo attraverso l’errore di oggi
le nostre azioni di domani potranno essere più efficaci.

Nell’apprendimento di un nuovo compito motorio sembrano esserci due processi in atto contemporaneamente, afferma Reza Shadmehr, Ph.D., professore nel Dipartimento di ingegneria biomedica presso la Johns Hopkins University School of Medicine: uno, che immagazzina le novità, impegnandosi nell’apprendimento dei comandi motori; l’altro che si dedica agli errori, memorizzando gli sbagli che sono più degni di attenzione.

Secondo tutti questi studi, il nostro cervello impara più velocemente non per una ragione legata alla ripetizione del compito in sé, ma sopratutto grazie agli errori commessi durante l’apprendimento.

Sembrerebbe, dunque, che ” il processo dell’apprendimento ” del cervello
si sviluppi sopratutto sbagliando.

Il dialogo Interno 

Quando commetteremo nuovi e importanti errori oltre a imparare a
moderare e reinterpretare il dialogo esterno fatto di
giudizi e considerazione altrui :
Cosa penseranno gli altri se fallisco ?  farò una brutta figura se sbaglio ? ecc. )

dovremmo placare e moderare sopratutto il dialogo interno, il nostro “IO giudice” che
sarà sempre pronto ad inveirci contro con affermazioni del tipo:
(non sei capace!anche questa volta hai fallito !sei un perdente ! ecc. )

Ascoltarsi ! –
Capirsi
! –
Agire !
all’occorrenza Coccolarsi e
Ricominciare Nonostante tutto .

da appassionato di crescita personale, ho sempre ricercato qualcosa che
potesse reinterpretare i miei ‘Errori’ o come li chiamo io ‘PASSI LATERALI capaci
di non Indietreggiare MAI,
sempre pronti a riprendere questo burrascoso,
affasciante viaggio chiamato Vita .

 


PRIMA DI SALUTARCI 
Questo articolo ha richiesto tanto lavoro e applicazione.
Se lo hai trovato utile e gradevole ti chiedo di ricambiare
il mio Impegno, CONDIVIDENDOLO .

Buon mercoledì
con Amore, Manù.

SEGUI IL MONDO DI Manù
per scoprire le date di tutti Concerti, ascoltare le nuove Canzoni
e leggere i suoi articoli contenuti nel personal blog Le Stanze di Manù.

Ascolta, Condividi, Commenta !